Invictus Games: tris di medaglie per gli azzurri

L’Italia del tiro con l’arco conclude l’avventura agli Invictus Games con l’oro della squadra maschile arco olimpico Open, l’argento di Fabio Tomasulo e il bronzo di Bonaventura Bove.

Tre finali, tre medaglie. L’Italia dell’arco si prende la scena a Sydney in occasione degli Invictus Games 2018. La medaglia più preziosa va al collo del terzetto arco olimpico Open Tomasulo, Bove, Suma che superano in finale 6-4 la Romania. Argento per Tomasulo sconfitto dal romeno Patru 7-1 nel match per l’oro individuale mentre Bove vince il suo match odierno 6-5 (10-9) allo shoot off contro il polacco Skrajny e si guadagna il terzo gradino del podio.

ORO A SQUADRE – Vincono la gara a squadre dell’arco olimpico Open Bonaventura Bove, Fabio Tomasulo e Piero Rosario Suma dopo una lunga e appassionante sfida contro la Romania (Nicola, Parvu, Patru). La finale si mette subito bene per gli azzurri che si prendono il primo set 52-48, poi gli avversari rimettono il match in parità con il 49-48 del secondo parziale. Italia ancora avanti nel terzo (53-48) ma recuperata nel quarto (51-47), così si va alle ultime decisive sei frecce in cui il terzetto della Nazionale colleziona solo nove e dieci chiudendo la pratica con il 57-51 che vale il 6-4.

TOMASULO D’ARGENTO – L’unica sconfitta nelle finali azzurre arriva nella sfida per l’oro in cui Fabio Tomasulo perde 7-1 contro Eugen-Valentin Patru. Il romeno vince il primo set 26-25, poi arriva il pareggio 27-27 che tiene a contatto l’arciere italiano, il gap però si allarga nelle successive due tornate di tiro in cui Patru vince 28-26 e 27-23 la sfida sul 7-1.

BOVE DI BRONZO – Medaglia di bronzo con brivido per Bonaventura Bove che ha la meglio sul polacco Andrzej Skrajny 6-5 (10-9) dopo lo shoot off. Il match tra i due arcieri inizia con il 27-27 della prima volée a cui seguono il primo vantaggio azzurro (23-15) e il pareggio polacco (23-20). Lo spartito si ripete nelle successive sei frecce con Bove avanti (27-23) e Skrajny a recuperare (27-24) rimandando il verdetto alla freccia di spareggio in cui l’azzurro trova il 10 decisivo.

Lascia un commento

Powered by Drop-web.com