Perchè il Tiro con l'Arco?

Il tiro con l'arco, uno sport che non puoi non amare.

Il tiro con l'arco è praticato da atleti con disabilità fisica che vengono classificati in 3 classi funzionali. Vengono svolte gare individuali ed a squadre per atleti in carrozzina e deambulanti. 
Gli arcieri tirano ad un paglione, contraddistinto da 10 zone di punteggio da diverse distanze. 


Il tiro con l'arco è governato dall'IPC attraverso l' International Paralympic Archery Committee che segue le regole della FITA con piccole eccezioni e modifiche. 

Attualmente è praticato da 37 nazioni ma il numero sta aumentando sempre più, l'esordio del tiro con l'arco avviene in occasione dei Giochi Paralimpici di Roma del 1960.

L'obiettivo dell'arciere è quello di colpire con le frecce un bersaglio delimitato da 10 anelli concentrici il cui valore cresce di punteggio a mano a mano che dall'esterno si arriva verso il centro del bersaglio. Il centro perfetto vale 10 punti.

Nelle competizioni all'aperto il bersaglio è posizionato a distanze differenti che vanno dai 30 ai 90 metri quando partecipiamo a gare con gli atleti normodotati. mentre nelle competizioni Paralimpiche è utilizzata la distanza di 70 metri. Nelle competizioni al chiuso, le distanze sono di 18 e 25 metri. 


La grandezza del bersaglio varia a seconda della distanza. Alle distanze maggiori,cioè 90 e 70 metri, esso ha un diametro di 122 cm, mentre alla distanza di 18 metri ha un diametro di solo 40 cm.
Le competizioni di arco includono gare individuali ed a squadre.

 

Perchè scegliere la disciplina del Tiro con l'Arco?

Il tiro con l'arco è l'unica disciplina Olimpica che pone tutti gli atleti sullo stesso piano. Atleti Paralimpici e Atleti Olimpici tirano con le stesse attrezzature e sulle medesime distanze. Non vi sono assolutamente differenze di sorta.

 

Tiro con l'Arco, uno Sport a misura d'atleta

L’arco e gli accessori sono tarati specificamente per la singola fisicità e crescono di livello in base alle necessità e all'esperienza dell'Atleta.

 

Cominciare costa poco

Quando si comincia, arco, frecce e materiali necessari vengono forniti gratuitamente dalle strutture o compagnie ove si tengono i corsi con il fine di imparare a maneggiare al meglio le attrezzature stesse ma soprattutto trovare il giusto equilibrio tra attrezzo ed Atleta.

 

Grande diffusione

Sul territorio ci sono circa 500 associazioni sportive FITARCO CIP cui fare riferimento per desumere informazioni, provare ed iniziare ad amare questa disciplina.

 

Si pratica tutto l'anno

Uno sport da praticare sia in palestra che all'aperto, senza interruzioni, per tutto l'anno e con qualunque condizione metereologica.

 

Uno Sport per tutta la famiglia

Il tiro con l'Arco è uno sport di aggregazione e può essere praticato indistintamente da tutta la famiglia. Si può iniziare a 9 anni e continuare fino ai 90 e più.

 

Uno Sport sicuro

Il tiro con l'Arco è uno degli sport con il più basso tasso di incidenti in assoluto grazie alle rigorose norme di sicurezza che vengono insegnate ed applicate. L’arco è un attrezzo sportivo ma non è classificato come arma e può accompagnare l’arciere senza particolari restrizioni.

 

Salutare, ecologico e socialmente aggregante

La disciplina del Tiro con l'Arco è consigliata da fisiatri e neurologii per la sua funzione terapeutica e riabilitativa. Si svolge per buona parte all’aria aperta e stimola l’autonomia personale garantendo la socializzazione in un ambiente sportivo senza barriere mentali.

 

Uno Sport che si può praticare anche a livello amatoriale

Lo Sport o disciplina del Tiro con l'Arco può essere praticato semplicemente da amatore, godendo appieno delle strutture e la bellezza del nostro Sport. Certo, così facendo si rinuncerà all'emozione e all'adrenalina che una competizione può dare, ma la gioia e l'emozione di una freccia in volo rimane comunque invariata. 

 

Fai come Noi, Vinci con l'Arco.

Oscar de PellegrinElisabetta Mijno

medaglia d'Oro e Argento alle Paralimpiadi di Londra 2012

Go to top