Tricolori Indoor Para-Archery: assegnati tutti i titoli di classe

Conclusa la prima giornata di gare al 30° Campionato Italiano Indoor Para-Archery che ha assegnato tutti i Titoli di Classe.


Per la seconda volta consecutiva i Campionati Italiani Para-Archery arrivano a Suzzara (MN), regalano spettacolo e fissano anche un importante record. I partecipanti sono più di 100, mai nella storia questa competizione aveva avuto un numero così alto di iscritti. A brillare sono i tanti Nazionali presenti alle ultime paralimpiadi, tra gli altri Roberto Airoldi, Veronica Floreno, Eleonora Sarti e Fabio Luca Azzolinii, e i ragazzi e le ragazze del settore giovanile azzurro. Menzione speciale per l’Allieva Asia Pelizzari (Arcieri Castello) che con il punteggio di 509 nel Compound W1 non solo si prende la medaglia d’oro di classe ma mette a referto il nuovo record italiano, superando il precedente di Monica Borelli di oltre 100 punti.

I RISULTATI DEL POMERIGGIO – Prime 60 frecce per gli arcieri che questa mattina sono stati a riposo a guardare i compagni guadagnarsi i primi titoli di classe. Nell’arco olimpico senior sale sul primo gradino del podio con 561 punti l’atleta della Dyamond Archery Palermo, Giulio Genovese. Alle sue spalle, secondo posto per Stefano Travisani (Arcieri San Bernardo) con 552 punti, terzo per l’azzurro e bronzo a Rio 2016 nel mixed team, Roberto Airoldi con il punteggio di 548.
Tra le donne vince il titolo Senior Veronica Floreno, altro pilastro della Nazionale e titolare alle ultime paralimpiadi. L’atleta della Dyamond Archery Palermo con 528 punti stacca di 4 lunghezze Kimberly Scudera (Arco Club Gela) mentre al terzo posto si assesta Roberta Tempone (Tre Torri viaggiano) con 464 punti. 
A chiudere le classifiche dell’arco olimpico sono gli ori di: Francesca Morselli (Arcieri Aquila Bianca), 456 punti tra le Junior, Giulia Baldi (Arcieri G. dalle Bande Nere), 353 tra le Allieve e Francesco Miglionico (Arcieri Lucani) 195 tra i Ragazzi.

Nel compound femminile tra i Senior la nuova campionessa italiana è Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre) che completa le 60 frecce con 573 punti, tre in più di Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra) e undici lunghezze al di sopra del punteggio di Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo). 
Gara tiratissima nel W1 maschile Senior dove alla fine si prende il primo posto il titolare di Rio 2016 Fabio Luca Azzolini (Arcieri Montale) con 559 punti. Secondo posto con 554 punti per Salvatore Demetrico (Apple Club Camporotondo) e terzo per Daniele Cassiani (Arcieri Fivizzano) con 552 punti.
Medaglia d’oro nel W1 Senior femminile per Maria Cristina Nasello (Apple Club Camporotondo) con 367 punti e nel W1 Allievi per Francesco Tomaselli (Arcieri dello Jonio) con 485 punti. Menzione speciale per l’Allieva del W1 Asia Pelizzari degli Arcieri Castello che con il punteggio di 509 punti non solo si prende l’oro ma mette a referto anche il nuovo record italiano, superando il precedente (400 punti) messo a referto da Monica Borelli. Per Asia un bel modo per festeggiare la convocazione al prossimo raduno senior compound della Nazionale azzurra.

Non solo titoli di classe, la prima giornata dei Campionati Italiani Para-Archery ha assegnato anche il primo Tricolore assoluto tra le squadre dell’arco olimpico maschile. A vincerlo sono Giuseppe Arcieri, Giulio Genovese e Antonino Lisotta della Dyamond Archery Palermo che battono in finale la Ugo di Toscana (Vittorio Bartoli, Vincenzo Condirò e Filippo Dolfi) con il punteggio di 5-3. Bronzo all’ A.S.C.I.P. Ostia di: Gino Giorgi, Maurizio Mancini e Cataldo Torella. Stesso ordine anche per quello che riguarda il titolo di classe Senior con la Dyamond Archery Palermo prima (1619 punti), Ugo di Toscana seconda (1605) e A.S.C.I.P. Ostia terza (1485). La squadra del Lazio si consola con l’oro compound Senior maschile grazie alle frecce di Tommaso Colacicco, Vincenzo Codispoti e Paolo Pisani che totalizzano 1495 punti. Tra i V.I. 1 femminile primo posto per la G.S.D. NON VEDENTI MILANO ONLUS (Loredana Ruisi, Silvana Pasquini e Susanna Prada) con 629 punti.

I RISULTATI DEL MATTINO - Al termine delle 60 frecce di qualifica che determinano il tabellone degli scontri diretti per i match che porteranno all'assegnazione dei titoli assoluti di domani, sono stati assegnati i titoli di classe delle categorie Compound Open Senior Maschile e Visually Impaired 1 (non vedenti) e Visually Impaired 2/3 (ipovedenti).
Nel Compound Open Senior Maschile si aggiudica il titolo di classe Roberto Pasquinuzzi (Arcieri G. dalle Bande Nere) con 574 punti, argento per Giancarlo Zani (Arcieri del Castel) con 567, bronzo per Mirco Falcier (Arcieri del Torresin) con 560. 
Nella categoria Visually Impaired 1 (che raggruppa gli arcieri non vedenti sia al maschile che al femminile) conquista il titolo di classe 2017 Barbara Contini (Arcieri San Bernardo) con 352 punti, argento per Matteo Panariello (Arcieri Livornesi Dino Sani) con 334 e bronzo per Loredana Ruisi (Non Vedenti Milano Onlus) con 316.
Nella categoria Visually Impaired 2/3 (che raggruppa gli atleti ipovedenti maschile e femminile) si aggiudica il gradino più alto del podio Daniele Piran (Arco Club Bolzano Vicentino) con 485 punti, argento per Claudio Peruffo (Arcieri Niche) con 482 e bronzo Giovanni Maria Vaccaro (Dyamond Archery Palermo) con 416.

Go to top