Tricolori Para-Archery: assegnati tutti i titoli 2017

Conclusi a Castenaso i Campionati Italiani Targa Para-Archery. Si aggiudicano i titoli Travisani e Mijno nel ricurvo, Simonelli e Sarti nel compound, Cassiani nel W1, Panariello e Vaccaro tra i Visually Impaired.


Hanno dato spettacolo gli arcieri azzurri alla XXX edizione dei Campionati Italiani Paralimpici all’aperto svolti a Castenaso (Bo). Le sfide che assegnavano i titoli assoluti individuali e a squadre hanno chiuso il campionato, dopo che ieri erano stati assegnati i titoli di classe dopo le 72 frecce di Ranking Round e si erano svolte le eliminatorie fino alle finali per il bronzo.
Quasi tutti i finalisti di oggi, sotto gli occhi vigili dei coach della Nazionale, partiranno domani alla volta di Olbia, dove saranno di nuovo in gara per la prima edizione della European Para-Archery Cup che si concluderà domenica prossima 11 giugno.  

 

I TITOLI DI CLASSE – Nell’arco olimpico maschile il nuovo campione italiano Senior è Roberto Airoldi (Arcieri Cameri), secondo Stefano Travisani (Arcieri San Bernardo) e terzo Fabio Tomasulo (Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa). Al femminile successo per Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre) che domina la classifica con il punteggio di 570, alle sue spalle si piazzano Annalisa Rosada degli Arcieri Del Leon e Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo). Tra le Junior Francesca Morselli (Arcieri Aquila Bianca) è la nuova campionessa italiana davanti a Kimberly Scudera (Arco Club Gela).
Primi posti negli Allievi per Francesco Ceppaglia degli Arcieri della Murgia e Giulia Pesci della Maremmana Arcieri. Al vertice tra i Ragazzi Francesco Miglionico (Arc.Lucani Potenza).

Nel compound i favoriti della vigilia si prendono il trono di classe Senior. Alberto Simonelli (Fiamme Azzurre) vince al maschile mettendosi alle spalle Giampaolo Cancelli (Arcieri Torrevecchia) e Matteo Bonacina (Arcieri Castiglione Olona). Successo al femminile per Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre), secondo posto per Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra) e terzo per Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo). 
Nel W1 Fabio Luca Azzolini (Arcieri Motale) è il nuovo campione Senior. Salgono sul podio anche Salvatore Demetrico dell' Apple Club Camporotondo e Daniele Cassiani (Arcieri Fivizzano). Tra gli Allievi primi posto per Francesco Tomaselli degli Arcieri dello Jonio e Asia Pellizzari della Società Arcieri del Castello.

Nella classifica Visually Impaired 1 trionfa Matteo Panariello degli Arcieri Livornesi, seconda posizione per Tiziana Marini (Arcieri Rovigo) e terza per Loredana Ruisi (G.S.D Non Vedenti Milano Onlus).
Tra i Visually Impaired 2/3 Giovanni Maria Vaccaro si prende il la prima posizione facendo gioire tutta la Dyamond Archery Palermo. Medaglia d’argento per Daniele Piran (Arco Club Bolzano Vicentino) e terzo per Anna Donata Centurione (Arcieri Il Delfino). 

Tra le squadre arco olimpico senior maschile la medaglia d’oro va alla Dyamond Archery Palermo (Genovese, Lisotta e Arcieri), argento per la 1^ Comp.Arc.Ugo di Toscana (Dolfi, Condirò, Bartoli) e bronzo per l’A.S.C.I.P. di Mancini, Torella, Giorgi.
Tra i Visually Impaired primo posto sia nella classe 1 che nella classe 2/3 per la G.S.D Non Vedenti Milano Onlus con le frecce di Ruisi, Pasquini e Prada tra gli 1, e con quelle di Nesossi, Chiapello  e Di Vita nei 2/3.

I TITOLI ITALIANI INDIVIDUALI 
Arco Olimpico Open – Nel maschile conquista il suo primo tricolore assoluto Stefano Travisani (Arcieri San Bernardo) che supera in finale 6-0 Roberto Airoldi (Arcieri Cameri), l’azzurro vincitore del bronzo mixed team a Rio 2016 con Elisabetta Mijno. 

Il terzo posto lo aveva ottenuto ieri Fabio Tomasulo (Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa) che ha battuto 6-4 Maurizio Mancini (ASCIP). 
Nel femminile 4° tricolore assoluto in carriera per la vice-campionessa paralimpica a Londra 2012 e bronzo mixed team a Rio 2016 Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre) che ha avuto la meglio sulla compagna di Nazionale Annalisa Rosada (Arcieri del Leon): l’atleta piemontese ha avuto la meglio sull’arciera veneta per 6-5. Il bronzo lo aveva conquistato Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo) vincente 6-2 su Francesca Morselli (Arcieri Aquila Bianca). 

Arco Compound Open – Dal 2010, anno nel quale l’attività paralimpica è stata affidata dal CIP direttamente dalla FITARCO, ha raggiunto il 7° titolo assoluto outdoor l’inarrestabile Alberto “Rolly” Simonelli (Fiamme Azzurre). Per lui tutte vittorie consecutive, intervallate solo dall’oro ceduto a Paolo Cancelli nel 2013. Il recordman mondiale sulle 72 frecce e vice-campione paralimpico a Rio 2016 ha avuto la meglio in finale sul compagno di Nazionale Matteo Bonacina (Arcieri Castiglione Olona) per 145-134. 
Tra tutti gli azzurri che andranno a Olbia per la European Cup Para-Archery, Simonelli sarà l’unico del gruppo azzurro a prendere invece il volo per Antalya (Tur) dove disputerà con la Nazionale “normodotati” la seconda tappa di Coppa del Mondo, dopo che ha già gareggiato il mese scorso nelle due tappe del Grand Prix Europeo che gli sono valse 5 medaglie tra gare individuali e a squadre.
Il bronzo lo aveva conquistato ieri Paolo Cancelli (ArcieriTorrevecchia), l’altro azzurro titolare a Rio 2016 con Bonacina e Simonelli, che ha superato Claudio Chiapperini (Arcieri del Cangrande) 138-135. 
Nel femminile vince il terzo tricolore outdoor in carriera dopo quelli del 2014 e 2015 l'atleta "di casa" Eleonora Sarti. La portacolori delle Fiamme Azzurre, nata e cresciuta arcieristicamente nel Castenaso Archery Team, società dove si allena tutt'ora e con la quale gareggia nelle prove a squadre in virtù del doppio tesseramento riservato agli atleti dei Gruppi Sportivi Militari, ha battuto in finale Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo) 137-131. Per l'atleta siciliana un ottimo risultato, considerando che era la campionessa uscente nel ricurvo e che è passata alla divisione compound da meno di un anno.
Il bronzo lo ha conquistato ieri la campionessa uscente Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra) vincente nella finalina su Santina Pertesana (Pol. Disabilili Valcamonica) 140-128.

W1 – Si conferma campione italiano assoluto per il terzo anno consecutivo Daniele Cassiani (Arcieri Fivizzano) che batte 128-123 il compagno di Nazionale Fabio Luca Azzolini (Arcieri Montale), titolare nelle ultime tre edizioni dei Giochi Paralimpici. Il bronzo era andato ieri a Gabriele Ferrandi (Arcieri Ardivestra) vincente su Salvatore Demetrico (Apple Club Camporotondo) 122-120.  

Visually Impared 1– Nella categoria V.I. 1, riservata ai non vedenti, che accorpa gli atleti del maschile e femminile, vede vincente in finale Matteo Panariello (Arcieri Livornesi) per 6-0 su Loredana Ruisi (Non Vedenti Milano Onlus). Fino allo scorso anno la categoria Visually Impaired prevedeva la gara di non vedenti e ipovedenti nella stessa classifica e i due finalisti erano entrambi campioni uscenti nel maschile e nel femminile.  
Bronzo per Barbara Contini (Arcieri San Bernardo) che vince 6-2 con Antonio Santone (Pol. Eureka). 
Nella categoria V.I. 2/3, riservata agli ipovedenti, Giovanni Maria Vaccaro (Dyamond ArcheryPalermo) supera in finale Anna Donata Centurione (Arcieri Il Delfino) 7-1. Bronzo per Daniele Piran (ArcieriBolzano Vicentino) che batte Claudio Peruffo (Arcieri Niche) 6-0.  

I TITOLI A SQUADRE -  Nel ricurvo open maschile il trio degli Arcieri Ugo di Toscana (Bartoli, Condrò, Dolfi) conquista il titolo italiano vincendo in finale 6-0 sulla Dyamond Archery Palermo (Arcieri,Genovese, Lisotta). Argento per l’A.S.C.I.P. di Ostia (Giorgi, Mancini, Torella) che supera nella finalina gli Arcieri del Sud (Canaletti, Delmastro, Di Venosa) per 6-0. 
Nel ricurvo mixed si aggiudica invece il titolo italiano assoluto il duo della Dyamond Archery Palermo (Floreno-Genovese) vincente 6-0 sugli Arcieri delle Alpi (Mijno-Grella).  

I CAMPIONATI SUL WEB E IN TV
Oltre alla diretta streaming trasmessa da YouArco, visibile sul canale youtube della FITARCO, una sintesi delle finali odierne verrà trasmessa nei prossimi giorni da Rai Sport. Un servizio sul Campionato verrà anche trasmesso su SportAbilia, la trasmissione della Rai riservata allo sport paralimpico. 

AZZURRI PRONTI PER LE TRASFERTE INTERNAZIONALI
Molto soddisfatti i tecnici della Nazionale Para-Archery al termine dei Tricolori. Sono state davvero confortanti le prestazioni degli azzurrini presenti a Castenaso e quelle dei Nazionali senior che, dopo aver battagliato per gli assoluti, domani stesso saranno già ad Olbia per l'esordio internazionale della stagione che varrà come primo test in vista dell’appuntamento clou del 2017, i Campionati Mondiali che si disputeranno a Pechino dal 12 al 17 settembre. 

Questi i convocati per la trasferta in Sardegna: 
Nell’arco olimpico open saranno protagonisti Roberto Airoldi (ArcieriCameri), Giulio Genovese (Dyamond Archery Palermo), FabioTomasulo (Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa) e Stefano Travisani (Arcieri San Bernardo di Milano), Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo), Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre) e Annalisa Rosada (Arcieri Del Leon). Riserva a casa Kimberly Scudera (Arco Club Gela).
Nel compound open, con Simonelli impegnato nella Coppa del Mondo di Antalya (Tur), saranno in gara a Olbia Matteo Bonacina (Arcieri Castiglione Olona), Giampaolo Cancelli (Arcieri Torrevecchia), Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra), Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre) e Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo). 
Nelle categorie W1 sono stati convocati Fabio Azzolini (Arcieri Montale), Daniele Cassiani (Arcieri Fivizzano), Salvatore Demetrico (Apple Club Arcieri Camporotondo) e Asia Pellizzari (Arcieri Del Castello). Riserva a casa Gabriele Ferrandi (Arcieri Ardivestra). 
Lo staff federale sarà composto dal Capo Missione Oscar De Pellegrin, dal responsabile Tecnico di settore Guglielmo Fuchsova, dagli allenatori Gabriele
Meneghel e Antonio Tosco e dalla fisioterapista Chiara Barbi. 

--

La pagine dell'evento FITARCO (risultati, fotogallery, dirette YouArco, ecc)

Go to top