Al via i Tricolori Para-Archery Indoor 2020 di Palermo

Presentati questa mattina a Palermo i Campionati Italiani Para-Archery Indoor. Sabato e domenica le gare con le finali trasmesse in diretta streaming su YouArco.

Tornano a Palermo, sabato 1 e domenica 2 febbraio, i Campionati Italiani Para-Archery giunti alla trentatreesima edizione. Il capoluogo siciliano riabbraccia i migliori arcieri paralimpici del Paese dopo l’edizione indoor del 2018, questa volta saranno più di 70 gli atleti sulla linea di tiro allestita al PalaOreto. I Tricolori aprono ufficialmente la stagione degli eventi Federali del 2020 e saranno un primo banco di prova anche per gli azzurri. La manifestazione vedrà sulla linea di tiro, infatti, gli atleti della Nazionale che, dopo questo esordio tricolore, partiranno alla volta di Dubai per gareggiare nella prima competizione internazionel all’aperto della stagione. 
Nel mirino degli azzurri, naturalmente, ci sono i Giochi Paralimpici di Tokyo che avranno come tappe intermedie gli Europei di Olbia dal 18 al 26 aprile e poi dal 15 al 21 giugno la gara internazionale di Nove Mesto (Cze): in entrambe le circostanze la Nazionale italiana avrà la possibilità di rimpinguare i 7 pass già ottenuti lo scorso anno ai Mondiali in Olanda.

LA PRESENTAZIONE DEI CAMPIONATI 
– Questa mattina i Campionati Italiani Para-Archery sono stati presentati a Palermo presso l’Hotel San Paolo Palace dove alle 20,30 ci sarà anche l’apertura ufficiale della manifestazione. Il primo a prendere la parola è stato il Vice Sindaco di Palermo, Fabio Giambrone che ha rimarcato: “la grande importanza di questa iniziativa per tutta la città che conferma quanto lo sport sia centrale per la nostra amministrazione. I Campionati Para-Archery sono un momento molto importante a livello sportivo e sociale, voglio esprimere tutta la mia gratitudine per coloro che da tempo lavorano alla riuscita di questo evento”.

Il microfono è poi passato al padrone di cada, il Presidente del Comitato Regionale Fitarco Sicilia, Renato Ippolito: “prima di tutto voglio ringraziare le istituzioni per esserci stati a fianco e la FITARCO per averci permesso di organizzare anche questa volta un evento di tale importanza. Spero che tutti gli atleti possano divertirsi, gareggiare con tranquillità e possano esprimere al meglio le loro capacità raccogliendo le giuste soddisfazioni. Voglio sottolineare come in questo campionato vicano tutti, dagli atleti, alle istituzione alla Federazione”. 

A chiudere la conferenza stampa di presentazione è il Presidente della FITARCO, Mario Scarzella: “per la quarta volta torniamo a Palermo (2 Tricolori Outdoor e 2 Indoor) e voglio ringraziare tutti coloro che stanno lavorando alla riuscita di questa manifestazione. Il movimento paralimpico ha la sua culla in Sicilia, è un vero piacere poter portare qui i Campionati e voglio rivolgere un grosso applauso alla Dyamond Archery Palermo, società organizzatrice della manifestazione. Ovviamente tutta l’attività del movimento è orientata in questa stagione verso le Paralimpiadi di Tokyo 2020, abbiamo già conquistato sette pass e tra la gara di Olbia e quella di Nove Mesto speriamo di arrivare a 10 firmando così l’en plein. I ragazzi si stanno impegnando moltissimo per raggiungere questo obiettivo, hanno lavorato in questi mesi con raduni lunghi e impegnativi, ricordo che per loro l’esordio all’aperto arriverà già pochi giorni dopo questi campionati a Dubai dove ci sarà il primo confronto stagionale con il meglio dell’arcieria mondiale. Prima di chiudere volevo ringraziare le autorità che ci sono state vicine e tutti i volontari che lavorano sul campo di gara ormai da giorni”.

IL PROGRAMMA DI GARA – Sabato 1 febbraio la competizione prenderà il via con le 60 frecce di Ranking Round che assegnano i titoli di classe e definiscono il tabellone degli scontri diretti. Domenica 2 febbraio si chiude con i match per i titoli italiani assoluti. I Campionati Italiani Para-Archery saranno dedicati al giudice Rosario Livatino e all’ex stella NBA Kobe Bryant, la manifestazione gode del patrocinio del Comune di Palermo, del CIP, del CONI, della Federazione Medico Sportiva e dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. 

LA COPERTURA MEDIA 
– Ampia sarà la copertura mediatica della gara di Palermo. Domenica 2 febbraio le finali saranno trasmesse in diretta da YouArco, canale ufficiale Youtube della Federazione. Una sintesi della gara verrà trasmessa da Rai Sport nei giorni successivi, ma il servizio pubblico parlerà già dell’attività paralimpica della FITARCO questa sera alle 18 in uno speciale in onda nella trasmissione SportAbilia su Rai Sport+ HD. All’interno del focus prodotto dal giornalista Lorenzo Roata, il responsabile della Nazionale Willy Fuchsova e gli arcieri Elisabetta Mijno, Alberto Simonelli e Asia Pellizzari parleranno della stagione 2020 e del sogno Tokyo. 
Tornando alla gara di Palermo i risultati saranno consultabili su Ianseo, con possibilità di seguirli in diretta, aggiornamenti arriveranno anche tramite il sito e i social federali.

GLI AZZURRI IN GARA E I CAMPIONI USCENTI – Parata di stelle quindi in arrivo a Palermo. Nell’arco olimpico scatta la caccia a Fabio Tomasulo (GSPD), campione nelle ultime due edizioni della competizione. Già iscritti anche il secondo e il terzo della passata edizione, Alessandro Erario (Arcieri Dello Jonio) e Giuseppe Verzini (Arcieri Cormòns), da segnalare anche la presenza di Giulio Genovese (Dyamond Archery Palermo), Stefano Travisani (Fiamme Azzurre) e Roberto Airoldi (Arcieri Cameri), tutti nel giro della Nazionale. 
In Sicilia arriveranno anche tutte le azzurre con Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre), campionessa in carica, pronta a resistere agli assalti di Vincenza Petrilli (Aida Sezione Tiro Con L’arco) che l’anno scorso si arrese solo in finale. Pronte alla sfida anche Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo) e Kimberly Scuderia (Arco Club Gela), titolari con la Mijno agli scorsi Mondiali.

Nel compound non possono mancare Alberto Simonelli (Fiamme Azzurre), supercampione e detentore del titolo, Giampaolo Cancelli (Arcieri D.L.F. Voghera), secondo l’anno scorso e poi i due finalisti per il bronzo del 2019: Paolo De Venuto (Frecce Azzurre) e Matteo Bonacina (Arcieri delle Alpi). 
Nel femminile sarà sfida tutta azzurra con la vincitrice del 2019 Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo) che con ogni probabilità dovrà sfidare nei momenti decisivi del campionato le compagne di squadra in Nazionale Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre) e Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra). La Virgilio, atleta trapanese che gioca con la maglia della società organizzatrice, lo scorso anno aveva realizzato il primato mondiale sulle 60 frecce di qualifica con 572 punti, superato lo scorso dicembre al Roma Archery Trophy dalla brasiliana Jane Karla Gogel arrivata a quota 576. 

Anche nel W1 ci sarà tutto il meglio del panorama nazionale con il campione italiano 2018 e 2019 Salvatore Demetrico (Dyamond Archery Palermo) che proverà a calare il tris dopo aver realizzato lo scorso anno il record mondiale sulle 60 frecce con 578 punti Ad insidiarlo i compagni di Nazionale Fabio Luca Azzolini (Arcieri Montale), Daniele Cassiani (Arcieri della Signoria) e Gabriele Ferrandi (Arcieri Ardivestra). Nel femminile ci sarà Asia Pellizzari (Arcieri del Castello). 

Tra i Visually Impaired difenderà il titolo dello scorso anno tra i V.I. 2/3  Daniele Piran (Arco Club Bolzano Vicentino), mentre non potrà essere presente l’azzurro campione uscente Matteo Panariello (Arcieri Livornesi).

Lo speciale FITARCO

La fotogallery ufficiale

I risultati

Diretta su YouArco

Comments are closed.

Powered by Drop-web.com